Vai al contenuto principale

Idee dall'IBM. 5 innovazioni nei prossimi 5 anni.

Come l'innovazione cambierà il nostro modo di vivere

Energia solare: catturare la potenza di 2.300 soli

Prova a immaginare un ragazzo che punta una lente di ingrandimento su una foglia. La lente concentra i raggi del sole in modo da poter accendere un fuoco. I ricercatori IBM stanno facendo qualcosa di simile con le loro nuove celle fotovoltaiche, o solari.

Energia solare Nei prossimi cinque anni, potremo utilizzare una tecnologia così innovativa da consentire di catturare enormi quantità di energia solare, l'equivalente di 2.300 soli, in un solo centimetro quadrato.

C'è un solo problema: impedire che la minuscola cella vada in fiamme. La possibilità di concentrare l'energia solare in uno spazio così piccolo comporta temperature che potrebbero sciogliere l'acciaio. Le tecnologie innovative di raffreddamento introdotte da IBM potranno svolgere un ruolo fondamentale per rendere possibile l'operazione.

Grazie a queste innovative celle solari, più efficienti e meno costose delle attuali celle al silicio, potremo convertire l'energia solare in calore ed energia elettrica a basso costo.

Gli scienziati IBM stanno inoltre studiando nuovissime celle solari a "film-sottile", che potranno essere inserite su supporti flessibili, rendendone possibile l'utilizzo nelle facciate degli edifici, nelle finestre, nei telefoni cellulari, nei computer portatili e persino nell'abbigliamento.

Navigare con la voce: parleremo con il Web e il Web ci risponderà

Nonostante la diffusione del Web nei paesi più sviluppati, solo il 17 per cento della popolazione mondiale ha accesso ad Internet. Uno dei fattori inibitori è la modalità di interazione con i contenuti che richiede l'utilizzo della tastiera e di un monitor. La IBM sta studiando nei suoi centri di ricerca una modalità di interazione, che sarà semplificata a tal punto che navigare sarà semplice quanto lo è oggi effettuare una telefonata.

Chi ha bisogno di un Web che parla? Nei prossimi cinque anni sarà possibile navigare su Internet utilizzando la voce: potremo leggere e rispondere ai messaggi di posta elettronica, in modalità "hands-free", ascoltare informazioni cercate tramite tecnologie text-to-speech, come se stessimo conversando con il Web.

Potremo, solo con l'aiuto della voce:

  • chiedere dettagli sulla nostra ricetta mentre stiamo cucinando
  • aggiornare il blog personale o navigare sul sito di social networking preferito
  • trovare recensioni sul ristorante o effettuare la prenotazione del cinema mentre stiamo uscendo di casa

Il Web che parla (o Spoken Web) è il World Wide Web nell'era delle telecomunicazioni integrate e si basa sul concetto di "Voice Site", gli analoghi dei siti Web, ma accessibili con la voce, quindi anche da un telefono cellulare. Le persone parleranno ai VoiceSite, che potranno fornire, in modalità text-to-speech, i contenuti che si desidera consultare. Le persone navigheranno attraverso link attivabili con la voce per effettuare operazioni, come transazioni di business, che ora sono compiute con la tastiera.

Una soluzione anche per persone che sono impossibilitate a leggere o scrivere, ad esempio persone con handicap, o che non hanno accesso a un personal computer.

Assistenti digitali: entra nel camerino digitale

Assistente digitale Stai provando nel camerino i nuovi vestiti e i pantaloni sono troppo larghi. O del colore sbagliato. O forse ci vorrebbe un'altra cintura. Oggi dovresti chiamare e aspettare che qualcuno venga ad aiutarti. Ma tutto questo sta per cambiare.

Nei prossimi cinque anni, potrai usare camerini elettronici (chioschi) per scegliere i capi di abbigliamento, le scarpe e gli accessori adeguati o chiedere un colore o una taglia diversa.

Quando avrai fatto la tua scelta, il sistema avviserà un commesso "reale" che ti porterà direttamente i capi. Se ciò che desideri non è disponibile, il tuo assistente digitale ti permetterà di comprarlo direttamente dal chiosco e di fartelo spedire a casa o ti potrà dire in quale negozio nei paraggi lo puoi trovare e farlo mettere da parte per te.

E cosa succeede se stai facendo acquisti da solo? Con il tuo assistente digitale potrai scattare foto di te stesso con il nuovo vestito e spedirle ad amici o parenti per avere un loro parere.

IBM sta per trasformare l'esperienza di acquisto anche nei seguenti modi:

  • disponibilità del prodotto assicurata – in un progetto pilota 30.000 articoli di vestiario sono stati dotati di etichette RFID di seconda generazione ad alta frequenza. Gli impiegati sono così in grado di trovare gli articoli che i clienti stanno cercando e di controllare che gli articoli più richiesti siano sempre disponibili
  • buoni sconto in movimento – i negozianti saranno in grado di sapere quando gli acquirenti entrano nel loro magazzino e potranno spedire buoni sconto pertinenti sui loro cellulari

Così gli assistenti digitali del futuro saranno in grado di anticipare ogni desiderio o necessità del cliente. (Continua a pagina 2 di 2...)

Pagina 1 | 2