Vai al contenuto principale

Green

Energia, ambiente e IBM - Buono per il business. Buono per il pianeta.

IBM numero uno nella strategia per l'impatto ambientale

Uno studio di Ceres , pubblicato a dicembre 2008, pone IBM al primo posto tra le grandi aziende tecnologiche e consumer per la sua strategia e condotta nel rispetto dell’ambiente. Lo studio analizza il comportamento di 63 fra le più grandi aziende operanti in diversi settori: retail, farmaceutico, tecnologico, abbigliamento e altri settori consumer.

Altre società, che hanno ottenuto nel citato studio un punteggio alto, vicino a quello di IBM, sono Tesco, Dell, Intel, Johnson & Johnson e Nike. A titolo di confronto, altre società tecnologiche non figurano fra le prime 10.

Lo studio Ceres è stato pubblicato a distanza di un mese dall'analisi di Gartner e WWF Svezia , che ha assegnato a IBM un alto punteggio, valutando 24 aziende IT per l'attenzione all'ambiente nelle loro operazioni di business.

I Supercomputer IBM primi nella classifica "Green 500"

Uno studio pubblicato a novembre 2008 fornisce la lista dei 500 supercomputer più efficienti dal punto di vista energetico. Le prime 20 posizioni nella classifica sono occupate da supercomputer basati sulla tecnologia di calcolo ad alte prestazioni di IBM.

La lista "Green500" è stata rilasciata da Green500.org, che ha iniziato a creare le sue classifiche nel 2007 per evidenziare la necessità di efficienza energetica nel calcolo ad alte prestazioni. Nella lista Green500 dello scorso novembre si evidenzia che il supercomputer più veloce al mondo (IBM) richiede la metà dell'energia necessaria al secondo (Cray).

La lista "Green500" è complementare alla lista dei "Top 500" che valuta i supercomputer in base alla velocità.

I supercomputer IBM nella lista "Green 500" forniscono mediamente 135,58 megaflop per watt, molto al di sopra dei 76,34 megaflop per watt dei sistemi non-IBM.