eGovernment Open Solution Center

Velocità per realizzare I'Agenda Digitale Italiana

Velocità per realizzare I'Agenda Digitale Italiana

Come l’Agenda Digitale cambia il rapporto fra le istituzioni e fra le istituzoni e le aziende

L’agenda Digitale rappresenta una svolta sotto questo punto di vista. Anzitutto ha identificato nell’innovazione un fattore di sviluppo del paese. Questa è la prima volta che l’innovazione viene consolidata in una visione istituzionale.

In secondo luogo riconosce e avvia fondamentalmente un processo di trasformazione del Sistema Paese con una governance unica e con un approccio interistituzionale. Infatti l’Agenda Digitale sarà sviluppata attraverso una costante interazione tra diversi ministeri competenti, che sono rilevanti per lo sviluppo del paese.

In terzo luogo l’Agenda Digitale crea una nuova piattaforma di dialogo proprio tra le istituzioni e le aziende che vogliono innovare. E sotto questo profilo IBM si è attivata da subito creando al proprio interno una struttura integrata per dialogare con la Cabina di Regia interiministeriale che è stata costituita per lo sviluppo dell’Agenda Digitale. In questo modo noi abbiamo potuto dare costantemente una visione di insieme sulla prospettiva di IBM per innovare, ma anche contributi specifici dei nostri esperti, che hanno interagito direttamente con i referenti istituzionali competenti portando il contributo di IBM, il valore dell’esperienza ed una grandissima competenza globale al servizio dello sviluppo dell’Agenda Digitale. Inoltre crediamo che IBM sia stata particolarmente innovativa perché è andata al di la dell’approccio tradizionale dell’IT cercando di portare nell’Agenda Digitale proposte, analisi e studi che andavano al di la della semplice tecnologia, ma che ritornavano all’economia reale. L’auspicio che noi abbiamo è che si possa continuare su questa nuova piattaforma, su questo nuovo approccio di dialogo e di collaborazione tra aziende e istituzioni.

Noi crediamo che sia questa una grande sfida per chi si occupa di innovazione, essere dentro le problematiche del paese. A tale proposito crediamo che un punto di grande interesse dell’Agenda Digitale o correlato all’Agenda Digitale sia proprio un nuovo modello di rapporto tra domada e offerta nell’IT, che si concretizza con il superamento della logica tradizionale delle gare e invece si sposta su nuovi modelli di procurement come il dialogo precompetitivo che consente una collaborazione tra aziende e istituzioni volte a risolvere i problemi e quindi a collaborare perchè ci possa essere un progetto di trasformazione che cerca di risolvere il problema del paese con soluzioni innovative come sono quelle che propone IBM.

Video Intervista

Contatti IBM

La Città più Intelligente

eGov Center Briefing Room